Ricette dal Mondo: Banana Bread, da Miami con amore

  • 48

Il Banana Bread (pane alla banana) , fa parte dei cosiddetti quick bread, i “pani veloci”: è facilissimo, si cuoce in poco tempo, e ha un sapore avvolgente. God bless comfort food.

banana bread

 

 

Ingredienti

 

2 bicchieri farina

1 cucchiaino bicarbonato

mezzo cucchiaino sale

1 bicchiere zucchero di canna

4 banane mature

172 g burro

2 uova

1 baccello vaniglia

1 cucchiaio di caffè freddo

mezzo bicchiere gherigli di noce

 

Preparazione.

 

1) Mettere le banane in forno per 40′ a 180°. È consigliabile incartare la placca da forno per raccogliere il liquido lattiginoso che uscirà. Vanno tolte quando sono nere e la pelle inizia a staccarsi dalla polpa.

 

2) Far sciogliere il burro in un pentolino. Sciogliere, non bollire 😉

 

3) Mischiare in una ciotola farina, bicarbonato, sale.

 

4) Una volta pronte, togliere le banane dal forno, farle raffreddare e poi sbucciarle. Mettere la polpa in un contenitore.

 

5) Aggiungere lo zucchero di canna alle banane. Lavorare con una frusta: dovrà risultare una crema non troppo grumosa.

 

6) Aggiungere il burro alle banane. Attenti a non lavorare eccessivamente il composto: questa fase deve essere abbastanza rapida. Quindi giratina veloce, e poi aggiungete le uova intere e il caffè.

 

7) Tagliate i gherigli di noce con un coltellaccio da killer in pezzi abbastanza grossi. Se non avete lame da killer in casa potreste usare uno di quei tritatutto, ma Rachel consiglia di farlo manualmente, perché in cucina è meglio limitare i gadget. Insomma, “keep it simple”.

 

8) Attenzione gente, è il momento del barbatrucco: mettete le noci in una ciotola separata e aggiungete due cucchiaini di cacao (modificate la quantità a seconda della vostra esigenza). Mescolate per bene. Le noci dovranno risultare belle spolverate di cacao, per evitare che anneghino nell’impasto depositandosi tutte in fondo al pane.

 

9) Unite noci spolverate e farina all’impasto, mescolate con il “metodo delle pieghe” (in inglese suonava meglio in effetti, folding method, che vuol dire semplicemente dal basso verso l’alto, per incorporare l’aria).

 

10) Questo è il punto della ricetta in cui vi sentirete veri chef. Io suggerisco di favi una foto mentre prendete il baccello di vaniglia e lo tagliate a metà nel senso della lunghezza, per poi raccogliere con la punta della lama tutti i semini profumati e inserirli nell’impasto, giusto perché sembra difficilissimo, ma non lo è. Poi postate la foto su Facebook, e tutti gli amichetti si inviteranno a cena.

 

11) Aggiungete all’impasto. Ultima giratina. Versate in uno stampo da plumcake incartato. Mettete in forno a 180° per 45′ circa. Resistete alla tentazione di mangiarvelo caldo e servite a temperatura ambiente! Buon appetito 🙂

Facebook comments

Website comments

Leave a Reply

Your Comment (Required)

Name (Required)

Email (Required)

Website