Dal Sol Levante: La Tempura Giapponese

  • 202

La tempura è un piatto della cucina giapponese, che si distingue dalla tradizionale frittura per la sua leggerezza e croccantezza.

La differenza dai fritti “occidentali” consiste nella composizione della pastella stessa che viene preparata con ingredienti freddi e conservata in frigo fino al momento dell’uso. Per friggere si privilegia l’olio di semi a quello d’oliva e la temperatura deve mantenersi piuttosto bassa (circa 180°)..

I Giapponesi, da sempre amanti del pesce, appresero questa tecnica di frittura leggera e ne divennero dei  veri e propri maestri.

Stiamo parlando di una ricetta semplice, basta seguire i passaggi e dei piccoli “segreti” che vi rivelerò.  Questo procedimento possiamo utilizzarlo con una grande varietà di alimenti: dal pesce(es. gamberi) alle verdure(carote,zucchine,funghi e così via…)

 

Difficoltà: media

Tempo di preparazione: 30 minuti

Ingredienti per 4 persone:

  • farina tipo “00” 200gr
  • farina di riso 200gr
  • acqua minerale esclusivamente fredda q.b.
  • 1 tuorlo d’uovo(opzionale serve solo per dare un pò di colore dorato alla frittura)
  • 2 zucchine
  • 2 melanzane
  • 16 gamberi
  • 2 litri di olio di semi

 

Preparazione:

mescolate i due tipi di farina con l’aiuto di un cucchiaio da cucina in una bacinella, e cominciate ad aggiungere l’acqua fredda senza preoccuparvi dei grumi che vi si formeranno; è importante che la pastella non sia omogena.

Appena avete raggiunto un composto abbastanza denso, porgete la bacinella nel frigorifero. Porgete in una pentola abbastanza larga l’olio e mettetelo a riscaldare a fuoco medio.

Lavate le verdure, asciugatele e cominciate a tagliarle(date spazio alla vostra fantasia per la forma di esse, l’importante è che non risultino troppo spesse).

Sgusciate completamente i gamberi lasciando solo la “coda”.

Per controllare se l’olio sia riscaldato a dovere fate cadere qualche goccia di tempura all’interno dell’olio e noterete subito se è pronto.

Mettete la fiamma al massimo, prendete la bacinella dal frigorifero e cominciate ad immergere le verdure e i gamberi all’interno della tempura, con l’aiuto di una guanto o di una pinza da cucina prendetele un pezzo alla volta e iniziate a friggere.

Durante la frittura girate più volte gli ingredienti, appena cominciano a colorarsi sentite al tatto se la pastella sia diventata abbastanza dura altrimenti continuate con la cottura. Al termine, adagiate su carta assorbente, salate e servite con cura questo meraviglioso piatto.

tempura

I Consigli dello chef:

  1. L’acqua deve essere esclusivamente frizzante e molto fredda
  2. è bene che ci siano dei grumi al’interno dell’impasto
  3. friggete pochi pezzi alla volta in modo tale da mantenere la temperatura dell’olio sempre costante

 

Facebook comments

Website comments

Leave a Reply

Your Comment (Required)

Name (Required)

Email (Required)

Website