27 luoghi surreali da visitare prima di morire

  • 53809

1. Zhangye Danxia Landform, Provincia di Gansu (Cina).

Vista-formaciones-Zhangye-Danxia-China_TINIMA20130125_0487_3

La formazione multicolore assunta è il frutto di depositi di arenaria e minerari rossi che, secondo il Telegraph, si sono susseguiti per oltre 24 milioni di anni.

2. L’altalena alla “Fine del mondo”in Baños (Ecuador).

1

Ai margini di un precipizio è situata una vera e propria casetta sull’albero (la casa del árbol), con vista su un vulcano attivo nelle immediate vicinanze. La particolarità dell’altalena sta nel fatto che non vi sia alcun tipo di protezione. Solo i più temerari potranno cimentarsi in quest’impresa per potersi godere una vista da urlo.

3. Il Great Blue Hole in Belize.

great_blue hole

Il Great Blue Hole è una dolina subaquea al largo della costa del Belize. É uno dei maggiori siti di interesse al mondo per chi volesse praticare attività di immersione subaquea. Vanta una profondità di 123 metri.

4. I Campi di tulipani nei Paesi Bassi.

tulipsfieldsinholland6

Molte persone spesso associano erroneamente questi campi al all’area che delimita il parco botanico di Keukenhof, conosciuto anche come il Giardino d’ Europa. In realtà questi imponenti campi, non solo si trovano al di fuori del parco, ma sono, nella gran parte dei casi, di proprietà privata.

5. La grotta di Hang Son Doong nella provincia di Quang Binh (Vietnam).

Camp inside Hang Son Doong

Quella di Son Doong è la più grande grotta del mondo formatasi approssimativamente tra i 2 e i 5 milioni di anni fa.. La possibilità di costruire al suo interno un blocco di mezzo miglio di edifici, di 40 piani ognuno, vi potrebbe far rendere l’idea della sua maestosità.

Facebook comments

Website comments

  1. carmen Rispondi

    cara lym…credo che l’intento sia stato quello di dare la possibilità a tutti di poter leggere un articolo che, magari, non avrebbero mai letto (io stessa pur conoscendo discretamente l’inglese tendo a prediligere articoli scritti in italiano e non l’avrei neanche aperto semmai mi fosse capitato a tiro). Non penso sia difficoltoso per questi ragazzi aggiungere qualche luogo di loro iniziativa, ma in quel caso non avrebbe avuto più senso citarne la fonte, non trovi? saluti 🙂

  2. alessio Rispondi

    Secondo me ne mancano molti, anche italiani ma non dimenticherei il Messico , ovviamente i Maya e la zona di akumal

Leave a Reply

Your Comment (Required)

Name (Required)

Email (Required)

Website